photos

Lo psicologo usa come strumento principale il colloquio che spesso permette di intervenire prima che determinate situazioni diventino ingestibili e ulteriormente “dolorose”.
In altri casi il colloquio aiuta a ritrovare un nuovo equilibrio, maggior benessere.


Come si svolge primo colloquio?

Generalmente all'inizio vi è bisogno di uno spazio da dedicare all'ascolto delle problematiche personali e allo scambio di informazioni utili sui tipi e sulle modalità di intervento che possono essere offerte. Spesso è anche l'occasione per eliminare i pregiudizi e le paure irrazionali associate comunemente allo svolgimento di un percorso psicologico.
E' un inizio, un inizio accogliente.


Quali tipi di colloquio?

Con il Dr Terzuolo è possibile svolge le seguenti tipologie di incontri:

§ Sedute di Colloquio Individuale
§ Sedute di Colloquio di Coppia



Quali problematiche si possono affrontare?

Semplici difficoltà della vita
Il termine “Semplici” è usato in maniera impropria, ma serve per distinguerli da elementi patologici: sono momenti difficili della vita per i quali sia necessario porre particolare attenzione. Tra questi, i più comuni sono: eccessiva gelosia, paura d'innamorarsi, stress, mobbing, difficile gestione delle emozioni, elaborazione del lutto, problemi relazionali, bassa autostima, dipendenze affettive, crisi di coppia e separazioni, situazioni di conflitto, cambiamento di lavoro, scarsa autostima, educazione dei figli, difficoltà nelle relazioni interpersonali, senso di inadeguatezza, senso di malessere generalizzato, ecc.

Sintomi patologici
E’ importante non guardare solo al sintomo ma comprendere in che modo il sintomo ha a che fare con la persona, in un particolare momento della sua vita, in una particolare situazione. I sintomi possono essere molto vari ed i più comuni sono attacchi di panico, depressione, pensieri ossessivi o comportamenti compulsivi, disturbi del sonno o dell’alimentazione, gravi disturbi nella sfera sessuale, attacchi di panico, ecc. Il sintomo il più delle volte segnala un disagio nascosto e profondo che attende di essere riconosciuto e compreso affinché il pieno sviluppo del proprio percorso di vita possa proseguire.


È necessario telefonare per fissare un appuntamento.




Contatta il dr. TERZUOLO

Erich fromm

"La questione decisiva non è quel che si pensa, ma in che modo lo si pensa. Il pensiero che è frutto della riflessione attiva, è sempre nuovo ed originale."

Ludwig Wittgenstein

"Ci sono uomini che sono troppo fragili per andare in frantumi. A questi appartengo anch'io"

Pier Paolo Pasolini

"La morte non è nel non poter comunicare, ma nel non poter più essere compresi. "